Login
 
    
Registrazione

I comandi
Posizione dei comandi PDF Stampa E-mail
I comandi sono posizionati nella parte posteriore, laddove si deve posizionare il conducente e dove in basso è posizionato il motore principale, quello utilizzato per far muovere la macchina.

Ovviamente il conducente non ha un suo sedile né un predellino, ma la macchina prevede che il conducente si posizioni dietro la macchina e la conduca seguendola a piedi, operando sui comandi che sono facilmente accessibili in quelle condizioni.

La macchina è stata progettata per poter avanzare ad una velocità massima di non oltre 6 km/h, una velocità tale che una persona normale può mantenere con tranquillità senza doversi affannare.

PRECAUZIONE Se avviate il motore in un’area chiusa, assicuratevi che ci sia un’apertura o un po’ di ventilazione prima di accendere il motore.
I fumi di scarico sono nocivi. Fate estrema attenzione al monossido di carbonio perché e un gas nocivo che è inodore e incolore. Il monossido di carbonio ha l’effetto di andare a fissarsi nell’emoglobina del sangue al posto dell’ossigeno, per cui quando viene inalato porta al soffocamento in maniera piuttosto rapida.
 
Il comando di direzione - il Joystick PDF Stampa E-mail
La tipologia scelta per i comandi è del tutto simile a quella che viene normalmente utilizzata dalle più comuni e diffuse macchine operatrici quali ad esempio gli skeed steer loader (vale a dire i cosiddetti Bobcat).

Infatti come controllo di direzione è stato inserito uno Joystick, la cui logica di comando è ormai ben conosciuta tanto da diventare ormai molto familiare nei movimenti anche ad operatori che non operano solo su dette macchine. Infatti per avanzare in direzione frontale, basta spingere in avanti la manopola, per girare verso destra, basta piegarla a destra, per girare verso
sinistra basta piegarla a sinistra e per indietreggiare, basta tirarla verso di se.

IMPORTANTE, occorre però fare attenzione che in caso di retro marcia, in quanto se bisogna girare verso sinistra occorre piegare la manopola a destra, ed invece bisogna piegare la manopola verso destra se si vuole arretrare verso sinistra. In pratica basta ricordarsi che quando il Joystick viene piegato verso sinistra, questo non fa altro che mettere in moto il cingolo di destra mantenendo fermo il cingolo di sinistra, per cui se si sta avanzando, allora la macchina comincerà a sterzare verso sinistra in quanto segue una traiettoria circolare con centro alla sua sinistra, quando la macchina in retromarcia è sempre il cingolo di destra che si muove ed il cingolo di sinistra è fermo per cui la macchina arretrerà lungo una circonferenza il cui centro è sempre destra.

Per questo è IMPORTANTE, prima di iniziare ad operare con la macchina, fare alcune prove per capire bene questo aspetto.

Per avanzare occorre accelerare utilizzando la manopola acceleratore, spingendo in avanti per dare gas, quindi aumentare la velocità. Questa manopola è posizionata alla destra del joystick di cui parlavamo prima. Quindi, in conclusione, per avanzare basta sistemarsi dietro la macchina, avviare il motore principale tirando la corda di avviamento, dare gas con la sua manopola e dare il comando di avanzamento spingendo in avanti il joystick.

Come si diceva prima, è bene fare alcune prove di avanzamento, di retromarcia.
 
La Retromarcia PDF Stampa E-mail
Per quanto riguarda la retromarcia, è importante ricordarsi che durante la marcia bisogna camminare dietro la macchina e, analogamente quando si fa retromarcia bisogna ricordarsi di arretrare in maniera adeguata altrimenti si rischia di essere investiti proprio dalla macchina.

IMPORTANTE Poiché la macchina viene comandata stando dietro di essa, bisogna fare attenzione a seguirla nei suoi movimenti, soprattutto quando si va in retromarcia, si deve arretrare ad una velocità adeguata per evitare di essere investiti. Comunque in caso di pericolo, basta abbandonare il controllo dello joystick e la macchina si ferma immediatamente.
 
Il Freno PDF Stampa E-mail

Quando si è giunti a destinazione, per fermarsi basta portare a zero la leva dell’acceleratore e attivare il freno girando la manopola che si trova alla destra dell’acceleratore.

In questo modo la macchina non rischia di muoversi inavvertitamente.

 
Carico e scarico da un camion PDF Stampa E-mail
Quando caricate o scaricate la macchina su o da un camion, scegliete un’area piana, che abbia stabilità che sia lontana dal traffico e libera da oggetti potenzialmente pericolosi.

Spegnete il motore del camion e assicuratevi che questo non possa muoversi, attivando il freno di parcheggio.

Per la operazione di carico e scarico occorre utilizzare una rampa che sia adeguatamente grande e robusta, in maniera che non possa spezzarsi durante il passaggio della macchina, per cui dovrà possedere ben determinate caratteristiche, vale a dire che abbia una lunghezza minima pari ad almeno quattro volte l’altezza da terra del pianale del camion, che abbia una larghezza tale che contenga i cingoli della macchina per tutto il loro ingombro e che sia pari almeno a 1,5 volte la carreggiata della macchina.

Infine è importante che la rampa sia in grado di sostenere il peso della macchina, in ordine di marcia, vale a dire con tutti i serbatoi pieni compreso quello dell’acqua di spegnimento, con in più il peso dell’operatore, che le norme internazionali pongono pari a 80 kg.

La superficie della rampa dovrà essere tale da resistere allo slittamento dei cingoli in gomma, per cui dovrà, ad esempio, possedere appositi rialzi lungo tutta la sua superficie.

Le operazioni da compiere sono quelle classiche del carico o scarico da nn pianale di un camion, e che sintetizziamo qui di seguito.

Una vota scelta la rampa più idonea, attaccate con sicurezza i ganci al pianale del camion in modo che la rampa sia allo stesso livello del pianale stesso e non rischi di sganciarsi.

Non permettete a nessuno di stare di fronte alla macchina mentre la caricate o scaricate sul o dal camion.

Mettete la leva di accelerazione in posizione bassa e muovete la macchina lentamente, facendo, in fase di scarico, ricorso al freno motore per controllare la discesa.

Quando salite o scendete lungo una rampa, tenete la macchina sempre al centro, tenendo sempre d’occhio i bordi laterali della rampa in modo da non farvi avvicinare troppo i cingoli della macchina.

Non provate a cambiare direzione, ma al contrario state attenti a proseguire dritti fino al completo superamento della rampa.

Per salire o scendere lungo la rampa stabilite in anticipo il tragitto da seguire e poi seguitelo senza sterzare, avanzando alla minima velocità.

In fase di carico e di scarico, la macchina passerà dalla posizione orizzontale a quella inclinata e viceversa, in maniera improvvisa quando il suo centro di equilibrio passerà sopra la linea di giunzione tra rampa e pianale, per cui siate pronti a questo improvviso cambiamento.

Quando trasportate la macchina su un camion, assicuratevi che questa sia fissata al pianale con una corda, facendola passare sulla macchina nei punti di aggancio indicati dal pittogramma.
 
<< Inizio < Prec. 1 2 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 2
Copyright © 2018. Elfo a.i.b. - Macchina per antincendio boschivo

P.IVA 01930960446