Login
 
    
Registrazione

Elfo AIB PDF Stampa E-mail

 

 

ELFO  – MEZZO PER L’ANTINCENDIO BOSCHIVO (AIB)

 

Dotare gli uomini della protezione civile, del corpo forestale e dei vigili del fuoco di un mezzo in grado di raggiungere le zone più impervie per domare e spegnere gli incendi.Con questo intento la Neos Sistemi Srl ha brevettato e realizzato “Elfo ”, mezzo cingolato per uso AIB in grado di potenziare i mezzi operativi specifici per le zonemontuos e più impervie durante le fasi di controllo, bonifica e sorveglianza degli incendi fino ad oggi raggiungibili solo da mezzi aerei o da squadre aib a piedi dotate di soli attrezzi a mano, per l’evidente fisica impossibilità di portare al seguito serbatoi di acqua da utilizzare per le operazioni di spegnimento o bonifica.

Grazie alla particolare versatilità e ai modesti ingombri che caratterizzano il veicolo, “Elfo” è in grado di superare ostacoli di varia natura e pendenze, a pieno carico . Inoltre con l’ausilio del verricello, posizionato sulla parte anteriore del mezzo, la percentuale della pendenza superabile aumenta in modo considerevole. La particolare versatilità del veicolo ed i modesti ingombri consentono infatti il superamento di ostacoli di varia natura e pendenze, a pieno carico , di oltre il 30°.Attualmente la lotta attiva da terra consente di realizzare una linea continua di intervento con mezzi AIB dotati di liquido estinguente/ritardante che va dalle grandi autobotti fino ai moduli AIb montati su mezzi fuori strada tipo pick-up. Il mezzo proposto va a completare detta linea coprendo quello spazio, il più delle volte determinante per il successo delle operazioni, costituito dalle aree oggi inaccessibili dai mezzi ordinari fuoristrada.

I veicoli a terra, attualmente a disposizione del servizio antincendio, di norma contemplano:

 

  • autobotti di grande capacità volumetrica che possono operare solo su strade asfaltate o sterrate con fondo regolare e di pendenza non elevata;
  • autobotti da 4.000 lt a trazione integrale (4x4) che operano anche fuoristrada purchè il terreno non presenti particolari ostacoli e pendenze trasversali medie che il particolare ingombro del mezzo non consente di superare;
  • autobotti da 1.000 lt a trazione integrale (4x4) che hanno una capacità di avvicinamento maggiore rispetto al mezzo precedente in relazione al minore ingombro;
  • pick up con modulo aib da 400 lt che riescono ad essere maggiormente operativi ma che, tuttavia, devono fermarsi laddove la vegetazione o altri ostacoli impediscono il passaggio; inoltre, per tali mezzi, occorre sempre avere in idoneo spazio di manovra al fine di potersi allontanare in tempo, in caso di pericolo, per la sicurezza del mezzo e degli operatori.

 

Ecco allora che il piccolo mezzo cingolato “ELFO ” trova un utile impiego poiché le sue modeste dimensioni e la capacità di avanzamento gli consentono di arrivare dove altri mezzi, attualmente a disposizione, non arrivano e quindi non possono operare.

Solo alcuni esempi operativi:

 

  • fase immediatamente successiva all’intervento aereo, quando le fiamme sono state abbassate o parzialmente neutralizzate dal bombardamento di acqua o ritardante;
  • in presenza di fuoco radente in boschi di alto fusto o praterie particolarmente accidentate;
  • bonifica di luoghi incendiati particolarmente impervi e/o con fuoco latente all’interno della lettiera ( insieme di foglie/ aghi, muschi licheni humus altamente combustibile ad alte temperature ed in condizioni di siccità).

 

 

 

Depliant Elfo AIB

 

 


 

 

 
Copyright © 2018. Elfo a.i.b. - Macchina per antincendio boschivo

P.IVA 01930960446